340 Rif.Giaf-Bivacco Vaccari

Questo percorso porta a conoscere una delle zone più selvagge e incontaminate: oltre il valloncello pensile del “Valonut” si scende nel solitario catino della Cuna dove, su un pianoro erboso, sorge il Bivacco Vaccari.

SINTESI DEL PERCORSO:  Rifugio Giaf  1400 m – Cason dal Boschet 1700 m – Forca del Cridola 2176 m – Bivacco Vaccari 2050 m
possibilità di discesa alla Strada Regionale 52 Carnica località Val da Campo, 987 m

TEMPO DI PERCORRENZA: ore 3.30 dal Rifugio
Rifugio Giaf – Forca del Cridola: 3 ore
Forca del Cridola – Bivacco Vaccari: 30 minuti
Il Bivacco Vaccari alla Cuna
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:

Dal Rifugio Giaf ci incamminiamo verso Nord-Ovest per il sentiero 346 che percorriamo per una decina di minuti circa fino a giungere al bivio in cui si stacca a destra il segnavia 340 che fino al Cason dal Boschet (quota 1707 m) è in comune con l’Anello di Bianchi.
Giunti nella bella radura erbosa tra i larici, dove sorge un grazioso capitello votivo, si oltrepassa la costa del monte e si scende  per un centinaio di metri nell’opposto vallone  che si attraversa in quota verso Ovest. Ci troviamo nell’ampio circo ghiaioso del torrente Fossiana, chiamato dai fornesi il "Valò di For" , tra il monte Valonut e la Cima Cozzi. Aggirato un costone si riprende a salire e si attraversano dei prati (quota m 1874) dove non è difficile incontrare piccoli branchi di camosci. Continuando con lievi su e giù sul terreno detritico, giungiamo ai piedi di un canale roccioso.
Qui il segnavia 340 incontra la traccia del 348 proveniente da Forcella Fossiana e dal passo della Mauria. Attenzione, punto poco evidente! Facendo attenzione alle segnalazioni sulle rocce si risale un ripidissimo canalone detritico alla testata del quale si giunge alla Forca del Cridola (quota 2176 m). Questo canale viene chiamato “la mescala” perché assomiglia a un mestolone da polenta; spesso il nome viene erroneamente attribuito al valloncello pensile che la sovrasta (il “Valonut”).
Il canale roccioso che porta alla Mescala

Il pensile "Valonut" dalla costa del Boschet
Dalla Forca del Cridola, tra la Punta Savorgnana e il Monte Valonut,  si scende per tracce di sentiero in direzione Nord-Ovest sul versante detritico de La Cuna e si arriva in breve al Bivacco Vaccari (quota 2050 m).

Eventuale discesa verso il Cadore: dal Bivacco Vaccari  si risale a Sud-Ovest sino ad incontrare il sentiero 334 che va alla Tacca del Cridola. Si procede a Nord-Ovest cominciando a scendere lungo la Valle del Cridola, costeggiando il Torrente Cridola, sino in fondo della medesima. Ora si prende la pista forestale che entra nella Valle della Mauria ed in breve porta alla Strada Regionale 52 Carnica (km 70+100) nei pressi di una costruzione e di una fontana nella Val Da Campo. 
Dal Bivacco Vaccari 1 ora e 30 minuti.
E’ possibile anche percorrere - qualora sia agibile (informarsi precedentemente!) -  il sentiero attrezzato “Olivato”.

Torna alla homepage generale.